Se non riesci a visualizzare questo messaggio, clicca qui .
E-Mail DSJ Facebook DSJ Twitter DSJ Website DSJ

Gentili Signore, egregi Signori,

Con l’arrivo dell’autunno le giornate si accorciano, le serate diventano sempre più fresche e il desiderio di mettersi comodi sul divano di casa diventa sempre più grande. Il nostro consiglio per una lettura appassionante: il Monitor politico easyvote 2019 e i suoi risultati scientifici sulle elezioni 2019. A chi preferisce testi più brevi ma altrettanto ricchi di contenuto, consigliamo invece di andare a leggere il nostro Blog. Attenzione però a non mettervi troppo comodi – in ottobre vi aspetta infatti un ricco programma:

Il 05.10.2020 avrà inizio l’asta „25 alberi per la gioventù“ che la FSPG ha organizzato in occasione dei festeggiamenti dei suoi 25 anni di giubileo. Il 06.10.2020 a Palazzo federale Simonetta Sommaruga verrà sottoposta alle scottanti domande dei giovani che hanno partecipato alla campagna „Chiedilo alla presidente del Consiglio federale“. I giovani potranno contribuire ad „Aggiorna la Svizzera“ ancora fino al 11.10.2020. E il 14 ottobre discuteremo dell’istituzionalizzazione dei movimenti politici in occasione del Politlunch.

Buon inizio autunno,

Sheila Glasz
Responsabile Comunicazione

Nuove scoperte nel campo dei giovani e della politica: il Monitor politico easyvote 2019


Il 23.09.2020 invitati al Convegno easyvote. Chloé Jans, direttrice delle attività operative e portavoce del gfs.bern, ci ha presentato i risultati del Monitor politico easyvote 2019 con il suo contributo inerente ai giovani per il clima vs. i giovani da divano. Il Monitor politico easyvote rileva l’attitudine dei giovani adulti in Svizzera nei confronti della vita politica.

Il programma del Convegno ha previsto anche due tavole rotonde. Nel corso del primo girone intitolato „Dalla strada alle urne?“ la consigliera nazionale Regula Rytz, il consigliere nazionale Mike Egger, Kelmy Martinez per il gruppo Grève pour le climat VD e Marco Giugni dell’Università di Ginevra hanno discusso delle dimostrazioni per il clima e della disponibilità dei giovani a votare. Il resoconto della discussione si trova qui.

La seconda tavola rotonda ha invece riguardato il tema dell’educazione civica e alla cittadinanza nelle scuole. A discuterne sono stati Monika Waldis della FHNW, Martin Pryde della SSIS (società svizzera delle e degli insegnanti di storia), Christiane Daepp di Ideebüro e Maximilian Koch della PHSG. Il resoconto della discussione si trova qui.

Rapporto completo del Convegno easyvote

Monitor politico easyvote 2019

Blog: una retrospettiva sulle elezioni 2019 dal punto di vista delle giovani elettrici e dei giovani elettori


Gli scioperi per il clima dello scorso anno hanno dimostrato come i giovani si interessino ai temi di natura politica. È quindi stato molto interessante esaminare quali effetti ha avuto questo impegno politico dei giovani sulle elezioni 2019. Unendo e confrontando il sondaggio post-elezioni Selects e il Monitor politico easyvote 2019 è stato possibile ottenere una buona panoramica del comportamento dei giovani nei confronti delle elezioni. Nora Räss ha riassunto i risultati più importanti in un nuovo articolo all’interno del Blog. Qui, per esempio, cita come i candidati abbiano concentrato la loro campagna elettorale digitale – laddove è stata effettivamente svolta una campagna di questo tipo – su Facebook, nonostante i giovani prediligano chiaramente l’utilizzo di Instagram.

Oltre alle preferenze dei giovani a livello di social media, l’articolo del Blog (disponibilie in tedesco e francese) illustra anche le fonti d’informazione più diffuse tra i giovani.

25 alberi per la gioventù


Chi pensa ad un’asta, probabilmente pensa a preziosi oggetti di antiquariato e opere d’arte contemporanea. L’asta „25 alberi per la gioventù“ sarà tutt’altro. Gli alberi verranno infatti messi all’asta per una causa sostenibile. Nel corso del 2020 e in occasione del giubileo per i suoi 25 anni dalla nascita, la FSPG pianterà 25 alberi, i quali rappresentano il sostegno alla partecipazione e alla formazione politica dei giovani che la Federazione ha prestato negli anni.

Dopo la loro vendita, gli alberi verranno piantati in svariate località nei pressi di Nyon. Ogni albero simboleggerà un avvenimento particolare dell’anno che rappresenta – a partire dal 1995, anno di nascita della FSPG, fino al 2020. L’asta comincerà il 05.10.2020 (www.kollerauktionen.ch/it/ibid-list.htm), mentre la vendita avrà luogo il 23.10.2020, durante i festeggiamenti per i 25 anni di giubileo della FSPG.

Persona di contatto: Jasmin Odermatt, jasmin.odermatt@dsj.ch, 031 384 08 07

Inizio della „Mission takeover!“: visioni dei giovani per il sistema di milizia in politica


A inizio settembre, 16 giovani provenienti da vari parlamenti dei giovani si sono recati a Palazzo federale per confrontarsi con il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli sul tema della partecipazione politica. In seguito, i giovani hanno potuto assistere dalle tribune alla seduta del Consiglio degli Stati, all’inizio della quale il presidente Stöckli ha dato loro il benvenuto nel suo saluto ufficiale alla Camera.

Lo scambio con Hans Stöckli ha dato inizio al progetto „Mission takeover!“. Questo progetto dà l’opportunità ai giovani di partecipare alle riunioni dei municipi per contribuire offrendo le proprie visioni per il sistema di milizia svizzero in politica e dando degli input sui temi affrontati. Gli interventi dei giovani si baseranno sulle proposte di riforma che sono state sviluppate nel corso della Soirée Politique dello scorso anno. I Takeover avranno luogo in autunno, in nove cantoni diversi.

Ulteriori informazioni sulla Mission takeover!

I giovani cambiano nuovamente la Svizzera


Il 17 settembre 2020 giovani provenienti da tutta la Svizzera si sono recati a Berna per dare visibilità alle proprie proposte. Tutte e tutti i partecipanti avevano inoltrato le loro proposte in primavera, in occasione della campagna „Cambia la Svizzera!“. Le loro idee hanno poi entusiasmato i parlamentari più giovani, i quali le hanno selezionate.

Mentre i giovani si sono trovati già in mattinata per implementare le loro competenze di presentazione con un breve corso di comunicazione con i media, i parlamentari li hanno raggiunti man mano. A mezzogiorno il forum Raiffeisen si è riempito sempre di più: i giovani membri del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati, i partner e i rappresentanti dei media si sono infatti trovati per un ricco aperitivo, seguito dalla presentazione da parte dei giovani partecipanti delle proprie proposte. Dopo un breve discorso motivante del presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli, sono state presentate le proposte e sono stati illustrati i prossimi passi concreti da intraprendere per attuarle.

Le foto dell’evento e le informazioni con il punto sui procedimenti di attuazione delle proposte si trovano qui.

Come continuare dopo il grande successo? 
Istituzionalizzazione dei movimenti politici 




Al Politlunch di ottobre 2020 toccheremo il tema dell‘istituzionalizzazione dei movimenti politici e ci interrogheremo sul motivo per cui gli scioperi per il clima e per le donne attualmente riescono a mobilitare i giovani più dei partiti al governo. È dovuto al loro modo di fare audace ed irrompente? I movimenti citati come esempi hanno avuto un ruolo fondamentale nel successo dei partiti ecologisti nelle elezioni del 2019 e hanno contribuito in modo decisivo all’ottenimento di un parlamento che conta il numero più alto di donne di sempre. Ora come si andrà avanti e come si può evitare che l’euforia iniziale che ruota attorno a questi movimenti si spenga improvvisamente?

Il 14 ottobre 2020 dalle 12:15 alle 13:15 affronteremo queste domande nel Polit-Forum a Berna e in livestream assieme a Saskia Rebsamen, di Sciopero per il clima Svizzera, e Claudine Esseiva, presidente di BPW Svizzera. Nella strutturazione della discussione verremo aiutati anche da Mark Balsiger, promotore del movimento Courage Civil.

Iscriviti ora: www.politlunch.ch

youpa-News


  • Nel Canton Nidvaldo è stato fondato il Verein Jugendpolitik Nidwalden. Adesso i cantoni con un parlamento dei giovani sono 23.
    Vai alla notizia
  • A fine settembre avranno luogo le elezioni a Bienne. Il Jupa Biel (in francese PJ Bienne) ha organizzato una serie di eventi per facilitare le elezioni ai giovani: sono infatti stati svolti degli Speed Debating, in cui i candidati si sono presentati sul canale Instagram del parlamento dei giovani e hanno risposto alle domande delle nuove elettrici e dei nuovi elettori in occasione di un incontro.
    Vai alla notizia
  • Il Baselbieter Jugendforum 2020 ha dato l’opportunità ai giovani di confrontarsi su temi politici. All’evento organizzato dal Jugendrat Baselland ha partecipato anche „Mr. Corona“ Daniel Koch.
    Vai alla notizia

Il tuo feedback è importante!

Siamo molto interessati a sapere cosa ne pensi del nuovo updating: mandaci per favore il tuo feedback per mail, Twitter oppure tramite la nostra pagina Facebook.

Saluti impegnati
DSJ FSPJ FSPG




website dsj.ch website easyvote.ch website engage.ch